Logo Mail Logo Facebook Logo Twitter

Strade a Più libri più liberi 2017

 

 

 

 

Strade a Più libri più liberi

Roma, 20 novembre 2017

L’edizione aggiornata e ampliata del nostro Vademecum legale-fiscale per traduttori editoriali, l’idea di un fondo statale che finanzi la traduzione letteraria, un translation slam intriso di spirito natalizio: ecco la lista completa degli incontri che vedono impegnata Strade alla sedicesima fiera romana della piccola e media editoria, quest’anno nella Nuvola.

Giovedì 7 dicembre alle ore 11.00 in Sala Vega

Un aiuto alla traduzione per libri più liberi

Proposte per la creazione di un fondo a sostegno della traduzione editoriale che rispecchi le migliori pratiche europee.

Con Maurizio Caminito (Forum del Libro), Flavia Cristiano (Cepell), Gino Iacobelli (Odei), Marina Pugliano (Strade). Modera Eva Valvo (Strade).

A cura di Strade-Slc e StradeLab

Venerdì 8 dicembre alle ore 10.30 in Sala Luna

I Natali di Dickens – translation slam con illustrazioni dal vivo

Due traduttori proporranno la propria traduzione di un estratto da A Christmas Carol di Charles Dickens, mostrando le diverse rese letterarie di uno dei più noti classici natalizi.

Con Federica Aceto e Riccardo Duranti. Illustrazioni di Ivo Milazzo e Giulio Castagnaro. Letture di Catharine De Rienzo. Moderano Ilaria Piperno e Federica Lippi (Strade).

A cura di Strade-Slc e StradeLab

Sabato 9 dicembre alle ore 12, arena #CasadelleTraduzioniout

La bussola del traduttore editoriale. Il nuovo Vademecum legale e fiscale

Con Sandra Biondo ed Elisa Comito (Strade).

Segnaliamo inoltre:

Domenica 10 dicembre alle ore 12, arena #CasadelleTraduzioniout

Autori in dialogo. La Consulta SLC sul diritto d’autore

Con Elisabetta Ramat (responsabile Consulta Slc-Cgil per il diritto d’autore), Marina Rullo (Biblit), Ivo Milazzo (presidente AI – Associazione Autori di Immagini).

Il coordinamento nazionale Strade, sezione di Slc-Cgil

Il direttivo dell’associazione StradeLab

Strade rilancia la proposta di un fondo a sostegno della traduzione editoriale

La sezione traduttori editoriali Strade Slc-Cgil e l’associazione StradeLab rilanciano, in occasione del Festival delle Letterature Migranti, la petizione «Un aiuto alla traduzione è un aiuto alle idee»; ideata nel 2012, si può firmare qui:

https://www.avaaz.org/it/petition/Un_aiuto_alla_traduzione_e_un_aiuto_alle_idee/

Una petizione sempre valida poiché, in seguito alla grave crisi che da anni attanaglia il comparto editoriale, il numero dei titoli tradotti continua a ridursi inesorabilmente (17,6% nel 2015, contro il 24% del 2002). Ora più che mai la traduzione editoriale necessita di sussidi in appoggio ai professionisti che la praticano: Strade chiede quindi un fondo statale in grado di garantire compensi equi e l’accesso alla formazione permanente.

Nel corso degli ultimi cinque anni si sono visti timidi segnali in questa direzione, come la proposta di legge Zampa depositata nel 2014 alla Camera col n. 2267 e nel 2015 col n. 3453, che contiene un articolo – il 5 – centrato sulla creazione di un fondo ma limitato alla traduzione di opere italiane nelle lingue straniere. Ecco perché Strade-Slc e StradeLab hanno deciso di rilanciare la petizione nell’ambito del Festival delle Letterature Migranti, inaugurando un percorso comune a difesa del libro e delle culture.

Alle oltre tremila firme già raccolte, negli ultimi giorni si è aggiunto l’importante sostegno del sindaco Leoluca Orlando, del direttore del festival Davide Camarrone e di Giorgio Vasta, neodirettore creativo di Book Pride.

Il coordinamento nazionale Strade, sezione di Slc-Cgil

Il direttivo dell’associazione StradeLab

STradE a Radio Onda d’urto

pubblicato il in Rassegna Stampa del 2015

La nostra Isabella Zani è stata ospite della trasmissione radiofonica “Flatlandia” di Radio Onda d’urto in cui, traendo spunto dalla traduzione (con il nostro Daniele A. Gewurz) di Tutta la luce che non vediamo di Doerr – romanzo per il quale l’autore ha recentemente vinto il premio Pulitzer per la narrativa – si parla di traduzione e di Strade.

La trasmissione si può sentire qui (nel file mp3 raggiungibile dal link “Ascolta o scarica…”, la parte con l’intervento di Isabella inizia al minuto 29:30).

Vogliamo tutti la stessa cosa: STradE, gli editori che non pagano e gli editori che pagano

pubblicato il in Comunicati 2015

L’antefatto è già noto a molti. Un venerdì di maggio lo scrittore anglo-indiano Hari Kunzru scrive su Twitter che l’editore milanese Isbn non ha mai versato l’anticipo pattuito per la pubblicazione del romanzo di sua moglie Katie Kitamura; il romanzo è stato tradotto da Vincenzo Latronico ed è uscito in Italia – solo in versione e-book – nell’autunno del 2014 con il titolo Knock-out. Il tweet di Kunzru viene rapidamente ripreso da autori e traduttori, e la palla di neve diventa una valanga diretta soprattutto contro il co-fondatore e direttore di Isbn Edizioni Massimo Coppola. Si può leggere un primo resoconto della vicenda su Wired Italia, a firma di Paolo Armelli, o il bell’approfondimento (e allargamento di prospettiva) che vi dedica Christian Raimo sul blog Minima&Moralia.
Dunque, da giorni i traduttori editoriali twittano come mai prima. Twittano in quanto creditori di Isbn o di altre case editrici; oppure per solidarietà con i colleghi; discutono della questione tra loro – ma anche con redattori e persino editori – sulle mailing list professionali e su Facebook; si scambiano i link ai vari articoli che compaiono on-line e, naturalmente, si chiedono se Strade, l’unica associazione professionale italiana con la specifica missione di rappresentare i traduttori letterari, abbia preso una posizione. (continua a leggere…)

STradE su “Strade”

pubblicato il in Rassegna Stampa del 2015

Segnaliamo l’articolo “I traduttori nel mercato del lavoro intellettuale che non c’è” della nostra Eva Valvo, che prende spunto dalla polemica contro gli editori insolventi nata su Twitter. L’articolo è pubblicato da Strade (sì, un caso di omonimia), testata di area liberal.

STradE – SLC-CGIL: Apre a Milano il primo Sportello di informazione e orientamento legale per autonomi editoriali

pubblicato il in Comunicati 2015

La Segreteria e i servizi di consulenza e comunicazione di STradE, Sindacato Traduttori Editoriali, in collaborazione con SLC Milano sono lieti di annunciare l’apertura, giovedì 14 maggio a Milano presso i locali della Camera del Lavoro, del primo

Sportello sindacale di informazione e orientamento legale per lavoratori autonomi dell’editoria.

A partire dal prossimo 14 maggio lo Sportello riceverà su appuntamento il giovedì, presso la Camera del Lavoro di Milano, corso di Porta Vittoria 43, quarto piano. Gli interessati possono fissare un appuntamento all’indirizzo stradecameralavoro AT gmail.com (le domande di consulenze devono pervenire all’indirizzo mail entro il mercoledì alle 13.00, dopodiché l’incontro slitta alla settimana successiva). (continua a leggere…)

STradE su Left

pubblicato il in Rassegna Stampa del 2015

Left del 28 marzo 2015 dedica a STradE e alle rivendicazioni dei traduttori editoriali il bell’articolo “Azione collettiva tra i libri” di Donatella Coccoli, dando voce ai nostri Daniele A. Gewurz e Fabio Galimberti e a Francesco Sole di SLC-CGIL.

Cerca nel sito

Loading

Sezione di

Logo CGIL SLC

Strade è membro di

Logo Consulta del Lavoro professionale CGIL
Logo CEATL

Risorse utili

Link utili
Il glossario dell'editoria

Seguici su Facebook