Logo Mail Logo Facebook Logo Twitter

Lettera aperta al Ministro per i beni e le attività culturali

Roma, 21 ottobre 2020

Gentile ministro Franceschini,

in relazione all’annuncio di venerdì 16 ottobre u.s. riguardante il fondo emergenziale da 5 milioni da lei approvato a sostegno dei traduttori editoriali italiani, Strade-SLC le porge il più caloroso ringraziamento per l’interesse dimostrato nei confronti di questa categoria, fino a quest’anno di fatto invisibile agli occhi dello Stato.

Grazie anche alla preziosa intermediazione degli onorevoli Flavia Piccoli Nardelli e Alessandro Fusacchia, della Commissione cultura, scienza e istruzione alla Camera, e con il sostegno delle associazioni AITI e ANITI, in questi mesi di crisi per l’intero Paese Strade-SLC è riuscita a portare all’attenzione dei legislatori l’anomala condizione dei traduttori editoriali, figure tanto imprescindibili per la circolazione delle culture quanto a rischio di sopravvivenza perché sottopagate e prive di tutele sociali e previdenziali.

Il fondo emergenziale rappresenta dunque un primo, fondamentale passo nel riconoscimento istituzionale della categoria, che alimenta inoltre la speranza di poter avviare in sede legislativa un serio e concreto lavoro di inquadramento dei traduttori editoriali quali lavoratori a tutti gli effetti, allineando l’Italia alle esperienze degli altri Paesi europei.

Con la massima stima e la massima gratitudine, i nostri migliori auguri di buona salute e buon lavoro.

Il coordinamento di Strade

Crisi e male pratiche: Strade lancia un Osservatorio

Nel quadro dell’emergenza Covid-19 e della conseguente crisi dell’editoria libraria, Strade ha deciso di lanciare uno strumento di monitoraggio della situazione limitatamente a compensi, pagamenti e contratti.

Scrivendo a osservatorio [at] traduttoristrade.it tutte le colleghe, iscritte o non iscritte a Strade, possono segnalare qualsiasi tipo di anomalia registrata sull’onda dell’emergenza: accordi mancati, contratti non rispettati, richieste di sconto sui compensi, ritardi o dilazioni nei pagamenti ecc.

Utilizzeremo i dati solo per avere un quadro della crisi sul nostro specifico comparto e non li diffonderemo in alcun modo se non per dare un’idea dei trend negativi sviluppatisi nel corso del 2020.

(continua a leggere…)

Pillole di contratto – Risposte/3

pubblicato il in Pillole di contratto

Arriva il lunedì e porta con sé la risposta alla domanda sulle “Pillole di contratto”.

La terza domanda riguardava il diritto d’autore:

Come si stabilisce se una traduzione rientra o meno nel diritto d’autore?

Abbiamo ricevuto in tutto 115 risposte, così distribuite:

Lo decidono l’editore e il traduttore al momento della stipula del contratto 15 13%
Può rientrare nel diritto d’autore solo se sulla pubblicazione compare il nome del traduttore 11 10%
Dipende dalla natura del testo 89 77%

(continua a leggere…)

STradE al Pisa Book Festival

pubblicato il in Eventi

Domenica 9 novembre 2014, all’interno del Pisa Book Festival, è prevista a cura di Ilide Carmignani una ricchissima giornata di incontri sulla traduzione: riportiamo sotto il programma (e qui il comunicato stampa), tra cui segnaliamo in particolare l’incontro dal titolo “Lavorare in tempo di crisi” con la nostra Elisa Comito.

(continua a leggere…)

STradE alla conferenza stampa indetta da SLC

pubblicato il in Rassegna Stampa del 2014

STradE – Sindacato Traduttori Editoriali parteciperà alla conferenza stampa indetta da SLC presso la sede nazionale della Cgil (Corso d’Italia 25 – Roma), martedì 21 ottobre 2014 alle 11.30, per esprimere le criticità delle categorie atipiche e creative.

Sarà un’occasione per denunciare problemi contrattuali, di compensi e di buone (o cattive) pratiche che toccano i traduttori e altre categorie che lavorano in ambito creativo.

AGGIORNAMENTO:

(continua a leggere…)

cerca nel sito


Strade è sezione di

Logo CGIL SLC

Strade è membro di

Logo Consulta del Lavoro professionale CGIL
Logo CEATL

Strade su Facebook

StradeLab è partner del