Logo Mail Logo Facebook Logo Twitter

Prima adozione ufficiale del contratto modello

Il giorno 1 agosto a Bologna la Sezione traduttori editoriali Strade, insieme alla rappresentanza locale di Slc-Cgil, ha stipulato un accordo col Centro Editoriale Dehoniano (C.E.D.) per l’adozione del contratto modello di edizione di traduzione.

L’accordo impegna il C.E.D. a utilizzare come schema contrattuale per le traduzioni in diritto d’autore il modello elaborato da Strade. Si tratta di un precedente di rilievo, in quanto il contratto modello non era mai stato adottato ufficialmente da un editore.

In base all’accordo, Strade e i colleghi bolognesi di Slc monitoreranno l’uso che il C.E.D. si appresta a fare della falsariga contrattuale, ideata per salvaguardare i diritti dei traduttori editoriali e incoraggiare le buone pratiche.

Il coordinamento nazionale Strade-Slc

Le nuove linee guida per contratti equi del CEATL

Alla sezione “In Europa” del menu di navigazione trovate alcune importanti risorse:

  • l’Esalogo delle buone prassi, anno 2011;
  • le nuove linee guida per contratti di traduzione equi (maggio 2018), in inglese e nella versione italiana tradotta dalla nostra Marina Rullo;
  • in appendice alle linee guida, un approfondimento sul “work made for hire”.

I documenti sono frutto del lavoro del CEATL, di cui Strade è membro.

Strade a Più libri più liberi 2017

pubblicato il in Comunicati, Comunicati 2017, Eventi, Incontri

 

 

 

 

Strade a Più libri più liberi

Roma, 20 novembre 2017

L’edizione aggiornata e ampliata del nostro Vademecum legale-fiscale per traduttori editoriali, l’idea di un fondo statale che finanzi la traduzione letteraria, un translation slam intriso di spirito natalizio: ecco la lista completa degli incontri che vedono impegnata Strade alla sedicesima fiera romana della piccola e media editoria, quest’anno nella Nuvola.

Giovedì 7 dicembre alle ore 11.00 in Sala Vega

Un aiuto alla traduzione per libri più liberi

Proposte per la creazione di un fondo a sostegno della traduzione editoriale che rispecchi le migliori pratiche europee.

Con Maurizio Caminito (Forum del Libro), Flavia Cristiano (Cepell), Gino Iacobelli (Odei), Marina Pugliano (Strade). Modera Eva Valvo (Strade).

A cura di Strade-Slc e StradeLab

Venerdì 8 dicembre alle ore 10.30 in Sala Luna

I Natali di Dickens – translation slam con illustrazioni dal vivo

Due traduttori proporranno la propria traduzione di un estratto da A Christmas Carol di Charles Dickens, mostrando le diverse rese letterarie di uno dei più noti classici natalizi.

Con Federica Aceto e Riccardo Duranti. Illustrazioni di Ivo Milazzo e Giulio Castagnaro. Letture di Catharine De Rienzo. Moderano Ilaria Piperno e Federica Lippi (Strade).

A cura di Strade-Slc e StradeLab

Sabato 9 dicembre alle ore 12, arena #CasadelleTraduzioniout

La bussola del traduttore editoriale. Il nuovo Vademecum legale e fiscale

Con Sandra Biondo ed Elisa Comito (Strade).

Segnaliamo inoltre:

Domenica 10 dicembre alle ore 12, arena #CasadelleTraduzioniout

Autori in dialogo. La Consulta SLC sul diritto d’autore

Con Elisabetta Ramat (responsabile Consulta Slc-Cgil per il diritto d’autore), Marina Rullo (Biblit), Ivo Milazzo (presidente AI – Associazione Autori di Immagini).

Il coordinamento nazionale Strade, sezione di Slc-Cgil

Il direttivo dell’associazione StradeLab

Strade rilancia la proposta di un fondo a sostegno della traduzione editoriale

pubblicato il in Comunicati, Comunicati 2017

La sezione traduttori editoriali Strade Slc-Cgil e l’associazione StradeLab rilanciano, in occasione del Festival delle Letterature Migranti, la petizione «Un aiuto alla traduzione è un aiuto alle idee»; ideata nel 2012, si può firmare qui:

https://www.avaaz.org/it/petition/Un_aiuto_alla_traduzione_e_un_aiuto_alle_idee/

Una petizione sempre valida poiché, in seguito alla grave crisi che da anni attanaglia il comparto editoriale, il numero dei titoli tradotti continua a ridursi inesorabilmente (17,6% nel 2015, contro il 24% del 2002). Ora più che mai la traduzione editoriale necessita di sussidi in appoggio ai professionisti che la praticano: Strade chiede quindi un fondo statale in grado di garantire compensi equi e l’accesso alla formazione permanente.

Nel corso degli ultimi cinque anni si sono visti timidi segnali in questa direzione, come la proposta di legge Zampa depositata nel 2014 alla Camera col n. 2267 e nel 2015 col n. 3453, che contiene un articolo – il 5 – centrato sulla creazione di un fondo ma limitato alla traduzione di opere italiane nelle lingue straniere. Ecco perché Strade-Slc e StradeLab hanno deciso di rilanciare la petizione nell’ambito del Festival delle Letterature Migranti, inaugurando un percorso comune a difesa del libro e delle culture.

Alle oltre tremila firme già raccolte, negli ultimi giorni si è aggiunto l’importante sostegno del sindaco Leoluca Orlando, del direttore del festival Davide Camarrone e di Giorgio Vasta, neodirettore creativo di Book Pride.

Il coordinamento nazionale Strade, sezione di Slc-Cgil

Il direttivo dell’associazione StradeLab

Importante sentenza sulle tipologie di contratto

pubblicato il in Normativa, Sentenze

Una recente sentenza di prima istanza del Tribunale di Milano sottolinea senza ombre il carattere autoriale delle opere di traduzione.

Riportiamo la massima disponibile a questo link:

DISTINZIONE TRA CONTRATTO D’OPERA E CONTRATTO DI EDIZIONE-TRADUZIONE

Il contratto d’opera di traduzione ha per oggetto la traduzione in sé, indipendentemente da una eventuale pubblicazione e commercializzazione, ed è tipico delle traduzioni non creative, la cui “messa in circolazione” è lecita indipendentemente dal consenso dell’autore. Nel caso di traduzione creativa, lo sfruttamento dei diritti autoriali è condizionale alla stipula di un secondo contratto (di cessione degli stessi).

La mancanza di un obbligo di pubblicazione o di una relazione di dipendenza tra pubblicazione e compenso non inficia la classificazione del contratto come contratto di edizione-traduzione se gli elementi caratteristici del contratto d’opera sono integrati dalla dichiarazione del traduttore di essere l’unico autore della traduzione e di garantirne, proprietà, originalità e piena disponibilità, e da una garanzia di pacifico godimento.

***

Per le traduzioni editoriali chiedete sempre un contratto di edizione di traduzione (come il contratto modello di Strade) e, in caso di dubbi, rivolgetevi alla nostra consulenza contrattuale.