Logo Mail Logo Facebook Logo Twitter

Tesseramento 2019 a Strade-Slc e StradeLab

Il tesseramento alla sezione in Slc-Cgil e all’associazione StradeLab è aperto. Per il 2019, il costo della tessera sindacale è fissato a 35 euro.

I requisiti per tesserarsi e la procedura di iscrizione o rinnovo restano invariati.

Chi è già membro di Strade-Slc può iscriversi a StradeLab versando 15 euro. Anche in questo caso la procedura resta invariata.

Attenzione: StradeLab ha un proprio conto, quindi bisogna procedere a bonifici distinti.

Chi volesse iscriversi solo a StradeLab come associata/o può farlo versando 50 euro.

Qui un agile documento riassuntivo di entrambe le procedure d’iscrizione.

In punta di lingua: un’iniziativa di Massimo Arcangeli con Strade

Massimo Arcangeli, linguista, critico letterario e direttore artistico del Festival della lingua italiana, lancia una nuova iniziativa – in collaborazione con Strade.

Arcangeli è già stato al nostro fianco a Più Libri Più Liberi 2018 nell’incontro sulle “Parole mancanti” con Simona Mambrini e Ilaria Piperno, e lo sarà anche a Book Pride per “Vedi alla voce: desiderio” con la filosofa Giuseppina Carrera e la nostra Anna Rusconi, sabato 16 marzo 2019 alle 11.00 in sala Eliot.

“In punta di lingua”, questo il titolo dell’evento che si terrà a Siena il 7 aprile 2019 nell’ambito del Festival della lingua italiana “Parole in Cammino”, prende spunto dall’incontro romano e segna l’inizio di una collaborazione fra Strade e uno dei festival italiani più prestigiosi.

Qui il testo pubblicato da Arcangeli sulla sua pagina Facebook, con l’elenco completo delle “parole mancanti” da dotare di un traducente italiano.

Per partecipare potete inviare le vostre proposte di traduzione e le vostre soluzioni creative a inpuntadilingua [at] gmail.com

Pillole di contratto – Risposte/5

pubblicato il in Pillole di contratto

Arriva il lunedì e con lui la risposta alla “pillola” della settimana precedente.

Vi chiedevamo «l’autore della traduzione editoriale ne detiene i diritti morali e patrimoniali, e ha facoltà di cedere i secondi in cambio di un compenso. Ma in quale forma dev’essere previsto tale compenso?», e le risposte che proponevamo, con le percentuali ottenute da ognuna, erano:

  1. La legge obbliga il traduttore a concordare con l’editore un compenso a stralcio, ovvero l’usuale compenso lordo a cartella (67% delle risposte);
  2. La legge obbliga l’editore a concordare con il traduttore una percentuale sul prezzo di copertina di ogni copia venduta, cosiddetta “royalty” (7% delle risposte);
  3. La legge obbliga l’editore e il traduttore a concordare un compenso misto, che preveda un anticipo non restituibile e il successivo versamento di royalty sulle copie vendute, in base a rendiconti trasmessi con regolarità (26% delle risposte).

E questa volta la risposta esatta era nessuna delle tre.

PERCHÉ?

(continua a leggere…)

Pillole di contratto/5

pubblicato il in Pillole di contratto

È arrivato un nuovo mercoledì, e con esso una nuova domanda delle nostre “Pillole di contratto”, la quinta. Questa volta parliamo dei compensi per i diritti ceduti dal traduttore all’editore.

La risposta commentata verrà pubblicata lunedì prossimo. E se volete ripassare, ecco qui domande e risposte già pubblicate.

Pillole di contratto – Risposte/4

pubblicato il in Pillole di contratto

Eccoci arrivati alla risposta alla quarta delle “pillole di contratto”. La domanda e le risposte proposte, ricorderete, erano:

Esiste un limite temporale entro il quale l’editore può sfruttare i diritti patrimoniali che il traduttore gli ha concesso?

  1. No: il traduttore deve concedere lo sfruttamento dei propri diritti in perpetuità
  2. No: la legge prevede un tempo minimo, ma non un massimo
  3. Sì: la legge prevede un limite massimo

E la risposta esatta (che questa volta è stata scelta da più del 90% di chi ha risposto!) è la numero 3.

PERCHÉ?

(continua a leggere…)

cerca nel sito


Strade è sezione di

Logo CGIL SLC

Strade è membro di

Logo Consulta del Lavoro professionale CGIL
Logo CEATL

Strade su Facebook

StradeLab è partner del