Logo Mail Logo Facebook Logo Twitter

Nuova legge di sistema sul libro: Franceschini convoca Strade al tavolo

In un comunicato ufficiale del ministero della Cultura si legge che Strade è tra le parti sociali convocate dal ministro Dario Franceschini allo scopo di impostare un ddl di grande importanza, destinato infatti a fungere da legge di sistema per il libro. Il tavolo, attivo da agosto, lavorerà fino a dicembre 2021.

(continua a leggere…)

Strade a PLPL 2021

Dal 4 all’8 dicembre torna la fiera della piccola e media editoria Più libri Più liberi, sempre a Roma, sempre nella Nuvola.

Come nel 2019, Strade ha uno stand al primo piano (Club B2B, Business Centre) e organizza un evento sui finanziamenti alle traduzioni dallo svedese, con la nostra Samanta K. Milton Knowles, che si tiene il 6 dicembre alle 12:30 in sala Aldus.

Marina Pugliano è invece tra i relatori dell’incontro organizzato dalla Casa delle Traduzioni sulle iniziative a sostegno dei traduttori editoriali (5 dicembre, ore 12 nell’Arena Biblioteche di Roma). Un’occasione per parlare anche del tavolo sulla legge di sistema tuttora in corso.

San Girolamo 2021 con Rosa Ventrella

pubblicato il in Eventi

Come ogni anno, Strade festeggia il giorno di San Girolamo con un incontro sulla traduzione, stavolta dal punto di vista di chi viene tradotto.
Le iscritte e gli iscritti potranno ascoltare l’esperienza della scrittrice Rosa Ventrella con la traduzione dei suoi libri in svariate lingue.
All’intervento dell’autrice, che durerà circa mezz’ora e sarà introdotto da Luciana Cisbani, seguirà una mezz’ora di spazio per le domande e le riflessioni emerse dall’ascolto.
L’evento si svolgerà via zoom. Credenziali di accesso diffuse via lista interna.

Audizione presso la Commissione Cultura

pubblicato il in Eventi, Iniziative sindacali, Libri, News

Il 21 luglio Strade è stata tra le sigle sindacali audite dalla Commissione Cultura della Camera in merito alle tre proposte di legge Battelli, Vacca (M5S) e Lattanzio (PD) che affrontano, con tagli diversi, il tema della SIAE e più in generale delle società di collecting in un’ottica di liberalizzazione e riforma dei meccanismi preesistenti. Per Strade, da 31’40”, hanno parlato Elisa Comito (gruppo contratti) e Fabio Galimberti, che da anni segue le vicissitudini della reprografia e del prestito bibliotecario. In particolare su questi soggetti, presenti tra gli obiettivi di Strade, si è concentrato il doppio intervento teso a sottolineare alcuni pregi della proposta Lattanzio nella speranza che un migliore funzionamento delle collecting – raccolta e ripartizione dei proventi da dda, trasparenza dell’intero processo – sfoci in misure strutturali concrete a favore degli autori e quindi anche dei traduttori editoriali. Elisa Comito si è inoltre richiamata alla direttiva UE recentemente recepita anche dall’Italia, la cui ratio si può riassumere in un appello al rafforzamento della posizione degli autori, da sempre categoria fragile.

Solidarietà agli autori bielorussi

pubblicato il in News

#freewordsbelarusStrade esprime piena solidarietà agli autori bielorussi per i gravi attacchi alla libertà di espressione e l’escalation di violenza operati dal governo di Lukašėnka e dalle forze dell’ordine. Il 14 luglio scorso le sedi della Union of Belarusian Writers (UBW) e di PEN Belarus insieme a una ventina di organizzazioni non-governative hanno subito violenti attacchi dalle forze dell’ordine.

Già da tempo la situazione è sotto l’attenzione delle associazioni internazionali di autori e traduttori. Lo scorso mese di novembre lo European Writers’ Council (EWC) e il Consiglio Europeo delle Associazioni di Traduttori Editoriali (CEATL) hanno lanciato la campagna #freewordsbelarus con un video in cui i rappresentanti di 33 associazioni di autori e traduttori (inclusa Strade) hanno unito le proprie voci nella lettura di “The Border” di Barys Pjatrovitj, presidente dell’UBW, a sostegno del movimento bielorusso per la democrazia (qui il comunicato congiunto dei promotori e qui il link al video).

“I membri dell’UBW e di PEN Belarus sono in grave pericolo, rischiano di essere perseguitati e detenuti in condizioni disumane o processati con accuse assurde”, ha dichiarato Nina George, scrittrice e presidente dell’EWC. Nel 2020 il premio Nobel per la letteratura Svjatlana Aleksievič, presidente di PEN Belarus e membro dell’UBW, ha lasciato il paese dopo le accuse di tentato colpo di stato.

“Facciamo appello alla comunità europea – si legge nel comunicato dell’EWC – non solo affinché esprima preoccupazione, ma anche affinché agisca immediatamente per il popolo e il movimento democratico della Bielorussia. Chiamiamo tutti gli autori e i lavoratori culturali a prendere posizione e unirsi nella voce più forte di tutte: quella della democrazia e dei diritti umani”.

Clicca qui per la notizia in inglese e vari link di approfondimento sul sito dell’EWC.

cerca nel sito


Strade è sezione di

Logo CGIL SLC

Strade è membro di

Logo Consulta del Lavoro professionale CGIL
Logo CEATL

Strade su Facebook

StradeLab è partner del