Logo Mail Logo Facebook Logo Twitter

Mutua Sandri: otto anni visionari

La mutua Elisabetta Sandri è uno dei pilastri dell’offerta di Strade ai propri iscritti. Nel 2019 la convenzione con Insieme Salute compie otto anni. Ideata agli albori di Strade sindacato autonomo e ora integrata nel pacchetto di convenzioni di Strade-Slc e StradeLab, la mutua Sandri resta un esempio virtuoso di welfare a portata dei cosiddetti lavoratori atipici quali sono i traduttori operanti in regime di diritto d’autore. Abbiamo chiesto alla nostra Elena Doria una testimonianza sui primi passi di questa avventura mutualistica.

È il 1° novembre 2011, quando Strade stipula la sua convenzione di tutela sanitaria su misura per traduttori con la società milanese di mutuo soccorso Insieme Salute, dedicando l’accordo a una collega scomparsa prematuramente: Elisabetta Sandri, che pur colpita da una malattia gravissima si era spesa fino all’ultimo per i diritti di tutte le lavoratrici e i lavoratori indipendenti. Da allora la parola mutualismo è tornata alla ribalta come pratica o rivendicazione di molti soggetti del mondo del lavoro, rientrando nei programmi di organizzazioni politiche e sindacali, di associazioni di professionisti con partita Iva e di lavoratori autonomi a vario titolo.
(continua a leggere…)

Tesseramento 2019 a Strade-Slc e StradeLab

Il tesseramento alla sezione in Slc-Cgil e all’associazione StradeLab è aperto. Per il 2019, il costo della tessera sindacale è fissato a 35 euro.

I requisiti per tesserarsi e la procedura di iscrizione o rinnovo restano invariati.

Chi è già membro di Strade-Slc può iscriversi a StradeLab versando 15 euro. Anche in questo caso la procedura resta invariata.

Attenzione: StradeLab ha un proprio conto, quindi bisogna procedere a bonifici distinti.

Chi volesse iscriversi solo a StradeLab come associata/o può farlo versando 50 euro.

Qui un agile documento riassuntivo di entrambe le procedure d’iscrizione.

Pillole di contratto – Risposte/7

pubblicato il in Pillole di contratto

Anche la settima domanda delle nostre “Pillole di contratto” celava una piccola trappola…

Chiedevamo:

La cartella editoriale è di:

  1. 1800 battute spazi inclusi (che ha ricevuto il 52% ca. delle risposte)
  2. 2000 battute spazi esclusi (36% ca.)
  3. 1500 battute spazi inclusi (7% ca.)

E c’è stato circa un 5% di “risposte vuote”, che avevano in un certo senso ragione, perché la risposta esatta era nessuna delle tre.

PERCHÉ?

(continua a leggere…)

Pillole di contratto/7

pubblicato il in Pillole di contratto

Questa volta l’appuntamento settimanale con le “pillole di contratto” prevede una domanda sulle cartelle editoriali, semplice semplice…

(E non dimenticate di scoprire o ripassare le “pillole” precedenti!)

Pillole di contratto – Risposte/6

pubblicato il in Pillole di contratto

Come ogni lunedì, ecco qui la risposta alla “Pillola di contratto” della settimana prima.

Parlavamo di accettazione della traduzione, e precisamente: «Il traduttore consegna la traduzione, che però contiene errori di interpretazione dell’originale e di resa italiana che compromettono la pubblicazione dell’opera senza un’adeguata revisione. Come possono tutelarsi da questa evenienza traduttore ed editore?»

Le possibili risposte che avevamo proposto, con le percentuali riscosse da ognuna, erano:

(continua a leggere…)

cerca nel sito


Strade è sezione di

Logo CGIL SLC

Strade è membro di

Logo Consulta del Lavoro professionale CGIL
Logo CEATL

Strade su Facebook

StradeLab è partner del