Logo Mail Logo Facebook Logo Twitter
Archivio area Libri

Il governo replica il beneficio SIAE per gli autori

pubblicato il in Libri, News

In base al decreto attuativo n. 311 del 13 agosto 2021, il governo Draghi replica il beneficio SIAE come da art. 90 del dpcm Cura Italia (marzo 2020), destinando anche quest’anno il tesoretto della collecting – sui 12 mln di euro – al ristoro di autori, artisti interpreti ed esecutori, mandatari.
Traduttrici e traduttori editoriali vi rientrano in quanto autori.

Strade saluta con favore questa iniziativa che conclude la fase emergenziale. Ciò detto, ora più che mai è indispensabile ideare misure strutturali a sostegno di chi traduce libri.

Tutte le informazioni sul nuovo beneficio SIAE, comprese le FAQ, sono disponibili a questo link.

I criteri restano pressoché identici a quelli del primo ristoro: cambia l’anno di riferimento della dichiarazione dei redditi.

(continua a leggere…)

Audizione presso la Commissione Cultura

pubblicato il in Eventi, Iniziative sindacali, Libri, News

Il 21 luglio Strade è stata tra le sigle sindacali audite dalla Commissione Cultura della Camera in merito alle tre proposte di legge Battelli, Vacca (M5S) e Lattanzio (PD) che affrontano, con tagli diversi, il tema della SIAE e più in generale delle società di collecting in un’ottica di liberalizzazione e riforma dei meccanismi preesistenti. Per Strade, da 31’40”, hanno parlato Elisa Comito (gruppo contratti) e Fabio Galimberti, che da anni segue le vicissitudini della reprografia e del prestito bibliotecario. In particolare su questi soggetti, presenti tra gli obiettivi di Strade, si è concentrato il doppio intervento teso a sottolineare alcuni pregi della proposta Lattanzio nella speranza che un migliore funzionamento delle collecting – raccolta e ripartizione dei proventi da dda, trasparenza dell’intero processo – sfoci in misure strutturali concrete a favore degli autori e quindi anche dei traduttori editoriali. Elisa Comito si è inoltre richiamata alla direttiva UE recentemente recepita anche dall’Italia, la cui ratio si può riassumere in un appello al rafforzamento della posizione degli autori, da sempre categoria fragile.

Chi l’ha visto? Il mistero dell’autore irreperibile

pubblicato il in Iniziative sindacali, Libri, Sentenze

È una dolenza comune, nell’epoca di iper-connessione in cui viviamo, che i nostri dati di contatto siano facilmente reperibili da seccatori o malintenzionati di ogni genere, per quanto ci sforziamo di tutelarne la riservatezza. Salvo appartenere ai servizi segreti, trovarsi sotto copertura (e talvolta neanche questo basta) o in altre situazioni estreme, è praticamente impossibile non essere rintracciati. A maggior ragione se per facilitare i contatti professionali ci dotiamo di un sito internet, un blog, profili social, ecc.

In caso di inusitate difficoltà a reperire un traduttore, un illustratore, uno scrittore, un grafico, ci si può anche rivolgere agli editori con cui collabora. Esistono poi le associazioni di categoria, che spesso mettono a disposizione annuari dei soci online. In conclusione, i casi in cui è davvero arduo trovare un autore sono limitatissimi e, se è ancora in attività, praticamente nulli.

Come mai allora certi editori (sempre gli stessi) riscontrano tante difficoltà a rintracciare gli autori quando devono contattarli per regolare i diritti?

(continua a leggere…)

cerca nel sito


Strade è sezione di

Logo CGIL SLC

Strade è membro di

Logo Consulta del Lavoro professionale CGIL
Logo CEATL

Strade su Facebook

StradeLab è partner del