Logo Mail Logo Facebook Logo Twitter
Archivio area Comunicati 2014

12.12.14 Mobilitazione nazionale per il lavoro: STradE con i lavoratori della Carocci

pubblicato il in Comunicati 2014

12 DICEMBRE 2014, Giornata di mobilitazione nazionale per il lavoro: Strade sostiene i lavoratori della Carocci editore contro il piano industriale della proprietà.

300x300Siamo traduttori editoriali, siamo lavoratori autonomi, per noi lo sciopero è una questione privata: se anche ci astenessimo dal lavoro, nessuno se ne accorgerebbe. Ma siamo vicini a tutti i lavoratori e le lavoratrici dell’editoria che lottano ormai da tempo contro la progressiva sottrazione di tutele, contro le esternalizzazioni senza contropartita, contro lo svuotamento di senso della loro opera e competenza: e adesso anche contro la prospettiva di perdere, molto semplicemente, il posto di lavoro e lo stipendio con il quale mantengono sé stessi e le proprie famiglie. Come sta succedendo ai lavoratori della Carocci, casa editrice romana che da quasi 35 anni è sinonimo di saggistica – e non solo – di qualità, curata nel contenuto e nella forma. (continua a leggere…)

Traduttori e altri autori riammessi a Più Libri Più Liberi

pubblicato il in Comunicati 2014

I negoziati condotti da SLC-CGIL e STradE – Sindacato Traduttori Editoriali, con le sigle di autori e illustratori, per rientrare tra gli operatori professionali con diritto all’accredito alla fiera “Più Libri Più Liberi” sono giunti a buon fine!

Fabio Del Giudice, direttore di “Più Libri Più Liberi”, ha riconosciuto esplicitamente il nostro ruolo come “assi portanti della filiera del libro”. Fin da ora è possibile accreditarsi come “visitatori professionali”, alla sola condizione di aver tradotto un libro negli ultimi 5 anni (o tradurlo in questo momento).

E non è che l’inizio.

Lettera a Fabio Del Giudice, direttore di Più Libri Più Liberi

pubblicato il in Comunicati 2014
Proseguono le iniziative in reazione all’affaire “Più Libri Più Liberi”, che quest’anno non riconosce traduttori e altri autori tra le “categorie professionali” che hanno diritto all’accredito alla mostra: ecco la lettera con cui STradE, SLC-CGIL e altre associazioni di autori chiedono risposte chiare da parte di Fabio Del Giudice, direttore della fiera della piccola e media editoria “Più Libri Più Liberi”, dopo che ai nostri primi, immediati contatti hanno fatto riscontro esponenti dell’AIE ignari della decisione e poi una sfuggente risposta del Del Giudice che alludeva solo al fatto che la «gratuità riconosciuta agli autori era tra quelle più onerose».
Se ne parla anche sul manifesto.

Gentile dottor Del Giudice,

la ringraziamo della celere risposta e della disponibilità.
La nostra richiesta di chiarimenti non era volta a ottenere agevolazioni o ingressi gratuiti per una cerchia ristretta, bensì (continua a leggere…)

pagina 2 di 4123...ultima pagina »